Sonetti Romaneschi
Da cristiano! Si mmoro e ppo’ arinasco, Pregh’Iddio d’arinassce a Rroma mia. (G. Belli)

Una matina un povero Somaro,
ner vede un Porco amico annà ar macello,
sbottò in un pianto e disse: — Addio, fratello:
nun se vedremo più, nun c'è riparo!
— Bisogna esse filosofo, bisogna:
— je disse er Porco — via, nun fa' lo scemo,
che forse un giorno se ritroveremo
in quarche mortadella de Bologna!



Questa poesia è stata letta 2020 volte