Sonetti Romaneschi
Da cristiano! Si mmoro e ppo’ arinasco, Pregh’Iddio d’arinassce a Rroma mia. (G. Belli)

La Vorpe, ner compone un ministero,
chiamò tutte le bestie, meno er Porco:
— Un portafojo a quello? Ah, no davero!
— dice — Nun ce lo vojo. È troppo sporco.
— E defatti pur'io lo stimo poco
— je disse er Cane — e nu' je do importanza:
ma un Majale ar Governo pô fa' gioco
p'avé l'appoggio de la maggioranza...



Questa poesia è stata letta 1804 volte