Sonetti Romaneschi
Da cristiano! Si mmoro e ppo’ arinasco, Pregh’Iddio d’arinassce a Rroma mia. (G. Belli)

POLITICA E DIPROMAZZIA: RIUNIONE CLERICALE

Trilussa (Carlo Alberto Salustri)

La sala indove fanno la riunione
è un sito senza lusso e senza boria:
nun c'è che un Papa in sedia gestatoria
e un Gesucristo in croce in un cantone.

Don Pietro, er presidente, fa la storia
de come vanno l'organizzazzione;
dice: — Co' li tranvieri va benone,
co' li scopini è stata una vittoria. —

Poi parla de le cariche sociali,
de l'elettori, de l'affari sui,
e de banche e de sconti e de cambiali...

De tutto parla meno che d'Iddio,
e forse er Cristo penserà fra lui:
— Se so' scordati che ce so' pur'io!



Questa poesia è stata letta 871 volte