Sonetti Romaneschi
Da cristiano! Si mmoro e ppo’ arinasco, Pregh’Iddio d’arinassce a Rroma mia. (G. Belli)

POLITICA E DIPROMAZZIA:MINISTRO

Trilussa (Carlo Alberto Salustri)

Se sa: l'omo politico italiano
procura d'annà appresso a la corrente;
si lui nun ciriolava, certamente,
mica finiva cór potere in mano!

Perché da socialista intransiggente
un giorno diventò repubbricano,
poi doppo radicale e, piano piano,
sortì dar gruppo e fece er dissidente.

Adesso? È ricevuto ar Quirinale!
E, siccome è Ministro, nun te nego
che sia 'na conseguenza naturale:

però nun so capì co' che criterio
chiacchieri cór Sovrano, e nun me spiego
come faccia er Sovrano a restà serio!



Questa poesia è stata letta 933 volte