Sonetti Romaneschi
Da cristiano! Si mmoro e ppo’ arinasco, Pregh’Iddio d’arinassce a Rroma mia. (G. Belli)

Un Cane disse ar Gatto: — Abbi giudizzio,
ch'ammalappena che sarai castrato
diventerai fedele e affezzionato
all'omo che t'ha fatto quer servizzio. —

Er Gatto sgnavolò: — Forse hai raggione:
ma sarei più felice e più contento
d'esse fedele per temperamento,
senza bisogno de l'operazzione.



Questa poesia è stata letta 1825 volte