Sonetti Romaneschi
Da cristiano! Si mmoro e ppo’ arinasco, Pregh’Iddio d’arinassce a Rroma mia. (G. Belli)

Una Lepre diceva: — Io so' prudente.
Se passa un Cacciatore da lontano,
m'intrufolo ner bosco piano piano
e me la cavo dignitosamente.

Però se vedo un Cane che me spia,
e ciò er sospetto che finisce male,
la prudenza me cresce a un punto tale
che diventa paura... e scappo via!

1944

Questa poesia è stata letta 1063 volte